Statua della Libertà di San Marino

Contenuto dell'articolo

Anche la Repubblica di San Marino vanta “Una Statua della Libertà”!

Lady Liberty, l’omonima statua newyorkese la cui costruzione è iniziata nel 1875 e l’inaugurazione è avvenuta nel 1886, è coetanea della Statua della Libertà sammarinese, scolpita nel pregiatissimo marmo bianco di Carrara nel 1876.

La Statua della Libertà di San Marino è un dono ricevuto dallo stato da parte di una nobildonna di ordini tedesca, Ms. Otilia Heyroth Wagener, divenuta duchessa di Rancidello.
La nobildonna incaricò uno degli scultori più stimati del panorama internazionale, Stefano Galletti, e diede l’ordine di creare l’opera usando come materia prima il pregiato marmo italiano di Carrara.

Il 30 settembre del 1876, pochi mesi dopo la commessa allo scultore, la Statua della Libertà venne solennemente inaugurata di fronte al Palazzo Pubblico e diede il nome alla sottostante piazza: Piazza della Libertà.
Il governo sammarinese, a fronte di un gesto tanto nobile quanto gradito, accordò alla duchessa di cambiare il proprio titolo nobiliare da duchessa di Rancidello in duchessa di Acquaviva, uno dei nove castelli della Repubblica di San Marino. ( Qui i nove castelli di San Marino ).

Dove si trova la Statua della Libertà di San Marino?

Al centro di quella che per turisti e sammarinesi è la “piazza più bella di San Marino” ovvero, Piazza della Libertà, sopra le antiche cisterne idriche ed un imponente fontana a quattro bocche, svetta la candida Statua della Libertà di San Marino!
La statua, oltre ad essere al centro della piazza, è anche equidistante dalla Parva Domus ed il Palazzo Pubblico, che venne inaugurato sempre il 30 settembre ma di trent’anni dopo! (Qui un approfondimento sul Palazzo Pubblico di San Marino).

La statua rappresenta la libertà come donna guerriera che avanza fiera verso il futuro, con la mano destra tesa in avanti, mentre impugna la bandiera nella mano sinistra. Attorno al capo è stata scolpita una corona a mo’ di cinta muraria da cui si elevano le tre torri, simbolo di San Marino nei secoli.
Una riproduzione in scala è visibile a distanza ravvicinata all’interno del Museo di Stato della Repubblica di San Marino. (Qui la pagina dedicata al Museo di Stato).

Il politico e storico sammarinese Marino Fattori dedicò queste parole durante l’inaugurazione della Statua: «La statua è un sasso muto, un simplice emblema. Il culto della libertà deve esser vivo nei petti. Il monumento che è onore e gloria dei sammarinesi, diventerebbe un disonore e uno scherno se il popolo perdesse i buoni costumi e le virtù.».

Una curiosità numismatica, la Statua della libertà è ripresa sulle monete da 2 centesimi di Euro della Repubblica di San Marino.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *