La Prima Torre di San Marino, la Guaita

La prima torre, chiamata “Guaita” è la rocca con maggiore estensione e la più antica delle torri che sorvegliano San Marino dall’alto del Monte Titano.

La torre è stata resa visitabile dopo l’ultimo restauro, effettuato nel 1930, anche ai non addetti ai lavori.

All’interno della Torre troviamo diversi “punti di interesse”:

  • appena entrati, sulla sinistra, si trova la Cappella dedicata a Santa Barbara (patrona e protettrice degli Artiglieri) risalente al 1960. Sebbene sia veramente una piccola cappella, tutti gli anni, il 4 Dicembre, giorno di Santa Barbara, vi si celebra messa.
  • Agli occhi dei più accorti osservatori non sfuggiranno alcuni particolari come le incisioni comacine,ad esempio di un un lungo pugnale, che testimonieranno ai posteri l’arduo lavoro fatto dagli ingegnosi maestri comacini.
  • I locali della Guaita vennero inizialmente utilizzati come rifugio per chi sorvegliava la parte alta del Monte.
    A partire dal XVI secolo alcuni locali vennero adibiti a prigioni e restarono in uso fino al 1970 (data in cui si inaugurò il carcere dei Cappuccini).
  • La parte più antica, caratteristica e piena di fascino della Prima Torre di San Marino è il Mastio, che costituisce la parte più interna della rocca e l’unica rimasta inalterata nel tempo.
  • Ogni sammarinese che si rispetta sa che cos’è il “Campanone”.
    Per chi non lo conoscesse, il “Campanone” è un’imponente torre campanaria, costruita circa a metà del sedicesimo secolo.
    In origine aveva funzione di allarme per la cittadinanza: veniva suonata in caso di un imminente pericolo. Oggi il Campanone suona in concomitanza di feste religiose o civili.
  • L’esperienza più significativa da fare all’interno della Prima Torre? Una camminata sui torrioni!
    Avendo funzione difensiva e di avamposto, una delle necessità principali era un’ottima visuale.
    Ecco, per quanto possiate trovare belle foto sul web, vi invito a salire sui torrioni!
    Con il rispetto che meritano ed un minimo di attenzione (la pavimentazione è comunque in pietra) immergetevi nell’incredibile panorama: dall’Adriatico al Monte Carpegna, fino al Catria visibile nelle giornate più terse.
  • all’interno della Prima Torre sarà possibile vedere anche i mortai donati da Vittorio Emanuele II.

Orari e costi: Torre Guaita

La Prima torre è aperta al pubblico e visitabile nei seguenti orari:

  • Dall’ 11 Settembre al 19 giugno: dalle ore 9.00 alle ore 17.00, con chiusura cassa alle 16.30
  • Dal 20 giugno al 10 settembre: dalle ore 8.00 alle ore 20.00, con chiusura cassa alle 1.30. Se avete possibilità, godetevi il tramonto da uno dei punti panoramici più alti di San Marino!

I costi di ingresso partono da 3€ con formule di abbonamento per visitare tutti i musei statali!

Curiosità numismatica: Prima Torre Guaita

La Prima Torre è raffigurata sulla moneta da cinquanta centesimi di Euro.

1
1

Una prima curiosità sulla prima torre? La pianta esagonale è costruita direttamente sulla roccia del monte Titano, senza fondamenta!